Assistenza telefonica

Tel. 0331 812743
Fax. 0331 812837

Orari di apertura

Lun - Ven: 8 - 12 / 13.30 - 18
Sab: 8 - 12

RICARICARE LA BATTERIA DEL CARRELLO ELEVATORE

Istruzioni per la ricarica delle batterie dei carrelli elevatori

La procedura di ricarica richiede alcuni semplici accorgimenti:

  • I tempi di ricarica variano circa dalle 6 alle 12 ore in base al tipo di raddrizzatore dal livello di scarica della batteria.
  • Le batterie dei carrelli hanno tensioni variabili da 24 a 120 V e capacità fino a pù di mille ampere, occorre quindi una corretta rete elettrica.
  • Durante la ricarica del carrello elevatore, la reazione chimica all’interno della batteria produce idrogeno, gas esplosivo in alcune condizioni. Perciò i raddrizzatori devono essere posti in luoghi areati e sicuri.
    (Tali pericoli sono riportati nell’analisi ATEX D.lgs 81/08 per la prevenzione delle atmosfere esplosive)

Di seguito trovato una procedure proprio ridurre il rischio collegato alla presenza di idrogeno.

NORME DI SICUREZZA E PER UNA CORRETTA GESTIONE DELL’IDROGENO GENERATO DALLA RICARICA :

  • La zona di ricarica deve essere posta a distanza di sicurezza, almeno 1 m dal carica batteria e dall’impianto elettrico
  • Spegnere il motore ed estrarre la chiave di accensione
  • Intorno all’area di ricarica non devono esserci apparecchiature elettriche o fiamme libere (anche le sigarette)
  • Se la zona di ricarica è al chiuso, assicurarsi di areare bene il locale adibito.
  • Aprire il vano porta batterie e togliere i tappi per la fuoriuscita dell’idrogeno
  • Collegare il carrello elevatore al carica batterie tramite l’apposito cavo
  • A ricarica conclusa, prima spegnere il raddrizzatore e quindi estrarre il morsetto di ricarica dalla batteria;
  • Richiudere i tappi ed il vano porta batteria
  • Le operazioni di cambio e ricarica devono essere eseguite da personale specializzato e dotato di DPI appropriati.
  • Attenzione ad eventuali archi o scintille.

Consigli pratici sulla manutenzione:

  • Al termine della ricarica è delle batterie piombo-acido, verificare il livello dell’elettrolita con i sistemi di rabbocco dell’acqua demineralizzata.
  • Mantenere una corretta pulizia per evitare dispersioni e corrosioni. Coperchi, connessioni, bordi dei recipienti e del cassone dovranno essere tenuti puliti ed asciutti, con un pennello bagnato in acqua distillata e stracci.
  • Non ingrassare le connessioni, ma solo le prese d’estremità con vaselina pura o grassi neutri. Nel caso si formasse dell’ossido sulle prese o sui bordi dei cassoni, questo dovrà essere sciolto o eliminato con acqua distillata
  • In caso di principio di incendio non impiegare unicamente estintori a polvere.

N.B. I contratti di manutenzione sulle batterie sono importanti perché mantengono in efficienza e in condizioni di pulizia le batterie dei vostri mezzi, allungandone la vita e preservandone la sicurezza.

Contattateci per un preventivo o un sopralluogo gratuito!

admin

About admin