Assistenza telefonica

Tel. 0331 812743
Fax. 0331 812837

Orari di apertura

Lun - Ven: 8 - 12 / 13.30 - 18
Sab: 8 - 12

SUPERAMMORTAMENTO CARRELLI E BENI STRUMENTALI

admin

Guida rapida ai superammortamenti 2015-2016

Quando occorre valutare l’acquisto di nuovi macchinari, è fondamentale avere un professionista che possa consigliarvi non solo il modello e le caratteristiche più adatte a voi, ma anche la modalità di acquisto e gli incentivi utili ad effettuare un investimento ottimale. In questo articolo vi parleremo delle novità introdotte il 15 Ottobre 2015 in Consiglio dei Ministri.

Consiglio dei Ministri n.87 

AMMORTAMENTI

Valida per l’acquisto di beni strumentali nuovi (dal 15 ottobre 2015 e fino al 31 dicembre 2016) con una maggiorazione della deduzione ai fini della determinazione dell’Ires e dell’Irpef. La maggiorazione del costo fiscalmente riconosciuto è del 40%, portando al 140% il valore della deduzione.

IN COSA CONSISTE

  1. E’ possibile di SCARICARE dai costi del bilancio un bene acquistato per €100.000 “come se fosse costato” €140.000.
  2. Abbassamento del Reddito Imponibile e quindi Tassazione.

CARATTERISTICHE

  1. Acquisto con consegna dopo il 15/10/2015 ed entro il 31/12/2106.
  2. Beni strumentali NUOVI.
  3. Espressamente esclusi i —beni usati.
  4. Riguarda sia gli acquisti diretti che gli acquisti effettuati tramite Leasing.
  5. L’agevolazione riguarda le imposte sul reddito:
    • —IRES per le società di Capitale.
    • —IRPEF per le società di Persone o le imprese individuali.
    • —Non rileva ai fini IRAP.
  6. In caso di cessione anticipata, prima del completamento del periodo di ammortamento, non sono previste penalizzazioni.

LEASING

  1. Per i canoni di locazione finanziaria (Leasing) il beneficio riguarda la quota di capitale inclusa nel canone (e non la quota interessi)
  2. Poiché la norma prevede una maggiorazione del costo di acquisti del bene (140%) appare corretto distribuire proporzionalmente il maggior valore sui Canoni e sul Riscatto:
    • —Il maggior valore imputato ai canoni sarà deducibile lungo la durata fiscale del leasing
    • —Il maggior valore imputato al riscatto sarà deducibile attraverso il processo di ammortamento una volta riscattato il bene
  3. Il beneficio, rispetto all’acquisto diretto, sarà tanto maggiore, quanto più bassa sarà la quota di riscatto
  4. Poiché la durata del Leasing è inferiore a quella dell’ammortamento, attraverso la Locazione Finanziaria si può usufruire del beneficio fiscale in un tempo più rapido

ESEMPI

  1. La Società A acquista un Carrello da € 100.000 e fa un pagamento diretto
  2. La Società B acquista un Carrello da € 100.000 con un contratto di leasing lineare in 30 mesi, con riscatto 1%:
    • —30 rate da € 3.500 (€ 3.300 capitale + € 200 interessi)
    • —€ 1.000 riscatto
  3. —Tot € 106.000 (€ 100.000 di capitale + € 6.000 di interessi)
  4. La Società C acquista un Carrello da € 100.000 con un contratto di leasing lineare in 60 mesi, con riscatto 1%:
    • —60 rate da € 1.850 (€ 1.650 capitale + € 200 interessi)
    • —€ 1.000 riscatto
    • —Tot € 112.000 (€ 100.000 di capitale + € 12.000 di interessi)

CONCLUSIONI

  1. Conviene investire in beni di maggior valore per avere:
    • Un maggiore scarico fiscale
    • Un maggiore contributo derivante dal Superammortamento

 

Hai ancora qualche dubbio o necessiti di ulteriori informazioni in merito? Il nostro staff è a completa disposizione!

CONTATTACI ORA

 

RICARICARE LA BATTERIA DEL CARRELLO ELEVATORE

admin

Istruzioni per la ricarica delle batterie dei carrelli elevatori

La procedura di ricarica richiede alcuni semplici accorgimenti:

  • I tempi di ricarica variano circa dalle 6 alle 12 ore in base al tipo di raddrizzatore dal livello di scarica della batteria.
  • Le batterie dei carrelli hanno tensioni variabili da 24 a 120 V e capacità fino a pù di mille ampere, occorre quindi una corretta rete elettrica.
  • Durante la ricarica del carrello elevatore, la reazione chimica all’interno della batteria produce idrogeno, gas esplosivo in alcune condizioni. Perciò i raddrizzatori devono essere posti in luoghi areati e sicuri.
    (Tali pericoli sono riportati nell’analisi ATEX D.lgs 81/08 per la prevenzione delle atmosfere esplosive)

Di seguito trovato una procedure proprio ridurre il rischio collegato alla presenza di idrogeno.

NORME DI SICUREZZA E PER UNA CORRETTA GESTIONE DELL’IDROGENO GENERATO DALLA RICARICA :

  • La zona di ricarica deve essere posta a distanza di sicurezza, almeno 1 m dal carica batteria e dall’impianto elettrico
  • Spegnere il motore ed estrarre la chiave di accensione
  • Intorno all’area di ricarica non devono esserci apparecchiature elettriche o fiamme libere (anche le sigarette)
  • Se la zona di ricarica è al chiuso, assicurarsi di areare bene il locale adibito.
  • Aprire il vano porta batterie e togliere i tappi per la fuoriuscita dell’idrogeno
  • Collegare il carrello elevatore al carica batterie tramite l’apposito cavo
  • A ricarica conclusa, prima spegnere il raddrizzatore e quindi estrarre il morsetto di ricarica dalla batteria;
  • Richiudere i tappi ed il vano porta batteria
  • Le operazioni di cambio e ricarica devono essere eseguite da personale specializzato e dotato di DPI appropriati.
  • Attenzione ad eventuali archi o scintille.

Consigli pratici sulla manutenzione:

  • Al termine della ricarica è delle batterie piombo-acido, verificare il livello dell’elettrolita con i sistemi di rabbocco dell’acqua demineralizzata.
  • Mantenere una corretta pulizia per evitare dispersioni e corrosioni. Coperchi, connessioni, bordi dei recipienti e del cassone dovranno essere tenuti puliti ed asciutti, con un pennello bagnato in acqua distillata e stracci.
  • Non ingrassare le connessioni, ma solo le prese d’estremità con vaselina pura o grassi neutri. Nel caso si formasse dell’ossido sulle prese o sui bordi dei cassoni, questo dovrà essere sciolto o eliminato con acqua distillata
  • In caso di principio di incendio non impiegare unicamente estintori a polvere.

N.B. I contratti di manutenzione sulle batterie sono importanti perché mantengono in efficienza e in condizioni di pulizia le batterie dei vostri mezzi, allungandone la vita e preservandone la sicurezza.

Contattateci per un preventivo o un sopralluogo gratuito!